Delphine Coulin, Muriel Coulin

Voir du pays

Vedere il mondo [t.l.]

Francia, Grecia • 2016 • 102' •
interpreti
Soko (Marine), Ariane Labed (Aurore), Ginger Romàn (Fanny), Karim Leklou (Max), Andreas Konstantinou (Chrystos), Makis Papadimitriou (Harry)
Aurore e Marine sono due giovani soldatesse di ritorno dall'Afghanistan. Con la loro sezione trascorrono tre giorni a Cipro in un hotel a cinque stelle. In mezzo ai turisti vivono quello che l'Esercito definisce un periodo di “decompressione”, utile a dimenticare la guerra e prepararsi a un reinserimento familiare che potrebbe rivelarsi traumatico. Le due donne, che sembrano finite lì per caso, cercano di ritrovare il senso del quotidiano, ma rimangono una forza minoritaria guardata con diffidenza dai commilitoni maschi. Questa terra di mezzo fatta di lussi edonistici, svago preconfezionato e vitelloni locali con i fucili nel portabagagli, non fa che restituire l’immagine di un mondo segnato da regole feroci e impassibili. Non basteranno le feste in piscina e gli esercizi psicologici di scarico per cancellare l’esperienza bellica.
filmografia
Voir du pays (The Stopover, 2016), 17 filles (17 ragazze, 2011), Seydou (short, 2009), Germain (short, 2002), Roue libre (short, 2002), Soufflé (short, 2000), Il faut imaginer Sisyphe heureux (Sisyphus, short, 1997)