Vladimir De Fontenay

Mobile Homes

Case mobili [t.l.]

Canada, Francia • 2017 • 105' • col.
interpreti
Imogen Poots (Ali), Callum Turner (Evan), Callum Keith Rennie (Robert), Frank Oulton (Bone), Karen LeBlanc (Sondra), Rebecca Singh (Brenda), Shane Daly (Mick), Pedro Salvin (Sean)
Nelle città dimenticate lungo il confine americano Ali, una giovane madre, si sposta da un motel all’altro con il suo bambino di otto anni e il fidanzato buono a nulla. Una famiglia improvvisata che vive alla giornata, tra piccoli espedienti e illegalità: le cene “mangia e scappa”, i combattimenti clandestini dei galli, fino a usare il bambino per spacciare stupefacenti in squallidi locali. Insieme sognano un futuro stabile e una casa vera, ma vivono pericolosamente. Fino al giorno in cui una comunità di case mobili sembra offrire ad Ali una possibile alternativa. Ma lei, ancora una volta, dovrà scegliere tra il suo desiderio di libertà e la responsabilità dell’essere madre.
note
Vladimir de Fontenay (Parigi, Francia, 1987) ha studiato e lavorato in Francia, Italia e Stati Uniti. I suoi cortometraggi sono stati selezionati e premiati in numerosi festival internazionali, presentati nei musei e distribuiti dalle più importanti compagnie televisive. Dopo il suo cortometraggio Mobile Homes (2013), passato al SXSW (Austin) e al festival di Clermont-Ferrand, nel 2015 ha co-diretto Memoria, che vedeva nel cast Keith Stanfield, Thomas Mann e James Franco, e il cortometraggio documentario What Lies Beneath The Sky, narrato da Chantal Akerman e premiato al Tribeca. Vladimir de Fontenay è stato insignito del premio di produzione “Spike Lee” alla Tisch School di New York ed è stato membro della residenza artistica MacDowell (Peterborough, NH).
filmografia
Mobile Homes (2017) Memoria (2015) [co-regia Nina Ljet] What Lies Beneath the Sky (short doc, 2015) Golden Line (music video, 2015) Mobile Homes (short, 2013) New Skin (short, 2012) Forget Me Not (short, 2011) La balle au prisonnier (short, 2011) The Doorman (doc, 2009)