mercoledì 14 marzo, Auditorium di Piazza Libertà

Stéphane Brizé

L’œil qui traîne

L’occhio che trascina [t.l.]

Francia • 1996 • 33' • col.
interpreti
Frédéric Pellegeay (Didier), James Grall (il padre di Didier), Roselyne Lamouche (la madre di Didier), Florence Vignon (Valérie), Thomas Chabrol (il dirigente di reclutamento)
Didier, ventotto anni, abita ancora con i genitori. Prigioniero delle proprie abitudini, non comunica più con loro. E col mondo intero il suo rapporto è scontroso e sbrigativo. Quando rincontra casualmente la sua ex, Valérie, davanti a un caffè e a una birra forse ritrova la serenità. La invita così a un suo concerto, al quale però lei non si fa vedere. E lui dà in escandescenze.