Stéphane Brizé

Une vie

Una vita

Francia, Belgio • 2016 • 119' • col.
interpreti
Judith Chemla (Jeanne), Jean-Pierre Darroussin (il barone), Yolande Moreau (la baronessa), Swann Arlaud (Julien de Lamare), Clotilde Hesme (Gilberte de Fourville), Alain Beigel (Georges de Fourville)
Nella Normandia dell’inizio del XIX secolo, Jeanne, una ragazza di buona famiglia, sposa il visconte Julien de Lamare, che si rivelerà ben presto un uomo avaro, egoista, dissoluto. Julien mette incinta la serva di casa. Viene perdonato, ma poi stringe una relazione adulterina con una gentildonna del vicinato. Il marito di quest’ultima scopre la tresca e uccide i due amanti. Jeanne, rimasta sola con il figlio avuto da Julien, dedica a lui tutte le sue cure, ma il ragazzo, crescendo, si dimostra un poco di buono. Trasferitosi a Londra con una donnaccia, vi condurrà una vita disordinata. Jeanne si ridurrà in miseria per pagare i suoi debiti.