Juraj Herz

Spalovač mrtvol

L’uomo che bruciava i cadaveri

Cecoslovacchia • 1968 • 96’ • bn
interpreti
Rudolf Hrušínský (Karel Kopfrkingl), Vlasta Chramostová (Lakmé/Dagmar), Jana Stehnová (Zina), Miloš Vognič (Mili), Zora Božinová (Erna Reinkeová), Ilja Prachař (Walter Reinke)
Karel Kopfrkingl è l’addetto al forno del Crematorium di Praga. Tipico esempio di uomo perbene piccolo borghese, Karel è fervente seguace delle teorie del Dalai Lama sulla reincarnazione e, col suo lavoro, è convinto di accelerare i tempi per la liberazione delle anime dai corpi dei defunti. Con l’arrivo dei nazisti in Cecoslovacchia, Karel aderisce al Partito e, denunciando ebrei e dissidenti veri o presunti, accresce la sua posizione sociale. Contemporaneamente, però, l’uomo inizia anche una rapida e delirante discesa personale in cui porterà con sé tutte le persone a lui più vicine.
filmografia
Habermannův mlýn (Habermann, 2010) Upír z Feratu (Ferat Vampire, 1982) Deváté srdce (Il nono cuore, 1979) Panna a netvor (Giulia e il mostro, 1978) Den pro mou lásku (I giorni del nostro amore, 1976) Morgiana (1972) Petrolejové lampy (Oil Lamps, 1971) Spalovač mrtvol (L'uomo che bruciava i cadaveri, 1968) Znamení raka (Sign of the Cancer, 1967)