cinescatti

CINESCATTI




Cinescatti
è il nuovo progetto di Laboratorio 80 e Bergamo Film Meeting per il recupero e la valorizzazione degli archivi di famiglia, con particolare attenzione ai filmati realizzati da cineamatori tra gli anni ‘30 e gli anni ‘80 nei formati 9,5mm, 8mm, Super8, 16mm.

I materiali, spesso dimenticati in armadi, soffitte e cantine sono documenti preziosi per ricostruire una sorta di “psicologia del Novecento” fatta di paesaggi umani e di scenografie ormai scomparse. Questo è un nuovo campo di ricerca che può coinvolgere singoli individui e famiglie, istituzioni pubbliche e private, scuole e università. Gli interventi di raccolta ed elaborazione dei filmati, infatti, sono di grande interesse per le ricadute sui territori di volta in volta interessati e sono rivolti in particolare ai Comuni, alle biblioteche, agli assessorati alla cultura, agli studenti e al corpo insegnante, a tutti coloro che posseggono filmati e che hanno a cuore la loro conservazione e la loro utilizzazione per scopi culturali e didattici.

Il progetto si avvale dello strumento dei bandi di raccolta per la donazione dei filmati, con lo scopo di effettuarne la trascrizione su supporto digitale e assicurarne la custodia.

 

Dal 6 al 28 marzo, alla Sala di Porta S. Agostino di Bergamo, il progetto Cinescatti sarà presentato al pubblico. L’iniziativa prevede la proiezione di filmati realizzati da registi, enti, associazioni e istituzioni italiane ed europee, che già da tempo hanno avviato progetti di raccolta, archiviazione ed elaborazione dei film di famiglia. Durante la giornata conclusiva, il 27 marzo, si terrà un incontro che vedrà la presenza di esperti italiani e stranieri.

 

Il primo bando di Cinescatti per la raccolta di filmati è aperto dal 6 marzo al 30 giugno 2010.


Presentazione:

venerdì 5 marzo 2009 – ore 18. 30
Porta Sant’Agostino, Bergamo

Il programma dell’iniziativa:

Dal 6 al 28 marzo 2010 -
Porta Sant’Agostino, Bergamo
Cinescatti

Apertura: da martedì a venerdì ore 16-19; sabato e domenica ore 11-19
lunedì chiuso.

Negli orari di apertura, tutti i giorni saranno proiettati i film:

A Malestrom di Péter Forgács, Olanda, 2010

Soukromé století - Sejdeme se v Denveru di Jan Sikl, Repubblica Ceca, 2010

Circo Togni Home Movies
- Work in Progress
a cura di Associazione Home Movies e La camera ottica (Italia 2006, 53')
I film in 8mm della famiglia Togni e del Circo, dagli anni '40 agli anni '70. Darix, una leggenda del circo, e la sua famiglia: gli uomini, le donne, i figli, gli animali. Sempre in viaggio, il circo non si ferma mai. Quando non è in primo piano, è nello sfondo. La cinepresa lotta per cogliere momenti di una famiglia che vorrebbe essere uguale a tante altre: i figli che crescono, le feste, i giochi, il mare.

Memoire d’outremer
- Memorie d’oltremare
di Claude Boisson (Francia 1997 60')
Un montaggio di filmati girati tra gli anni ‘20 e gli anni ’60, in tutte le colonie francesi. Nel rovistare nei mercatini delle pulci e tramite le inserzioni su giornali, Claude Bossion ha raccolto sessanta ore di girato e ne ha fatto un vero film. Frasi lette da attori, tratti da ricordi, presi dagli archivi o romanzi popolari entrano in risonanza con le immagini.

Superottimisti in Valsesia

A cura di Superottimisti (Italia 2009, 60')
Una raccolta di pellicole effettuata tra le comunità Walser dell'alta Valsesia ha portato alla luce circa 30 ore di materiale amatoriale che racconta la valle, la sua gente, le sue tradizioni, i suoi cambiamenti. Il montaggio riunisce le immagini più belle, accompagnate da una selezione di canti registrati amatorialmente negli anni '50 in quella zona.

Le memorie sono fatte di questo
di Barbara Cattaneo, Alberto Valtellina (Italia 2010, 75')
Enrico Cattaneo detto “Ketto”, nato nel 1917 in una famiglia benestante, ha attraversato il XX secolo in modo avventuroso e originale. Appassionato cineasta, ha ripreso alcuni momenti significativi della sua vita, tra Bergamo, le montagne di Gromo e la guerra in Russia. Il vivace racconto, effettuato in prima persona, si intreccia a fotografie, filmati, disegni, lettere e libri tratti dal suo vasto archivio. I grandi eventi del secolo passato sono chiaramente leggibili sullo sfondo, ma colti nella loro quotidianità.

Venerdì 26 marzo - ore 21,00
Proiezione dei film:
Come un canto. Appunti e immagini di un regista dimenticato

di Paolo Simoni e Claudio Giapponesi (Italia 2009, 25’)
Inventario balcanico
di Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi (Italia 2000, 63’)

Sabato 27 marzo - ore 15,00
Incontro di presentazione del progetto Cinescatti e di altre iniziative italiane e straniere rivolte al recupero e alla conservazione degli archivi di famiglia. Partecipano Associazione Home Movies di Bologna, Progetto Superottimisti di Torino, Cinémathèque Cinémémoire di Marsiglia.

ore 18,00
Ricordi In-versi -
Spettacolo per musica, poesie e pellicole.
Le poesie del poeta Guido Catalano vivono sullo schermo grazie alle immagini dell'archivio Superottimisti, accompagnate dalla musica dal vivo di Gattico & Suzuki (pianoforte e violino).
La regia è a cura di Alessandro Bernard.