Dagur Kári

Villiljós / Ep. Líkið í lestinni

Dramarama / Ep. Cadavere nella cassa [t.l.]

Islanda • 2001 • 16' •
Ívar è un autista di carri funebri che porta con sé il suo pappagallo per sentirsi meno solo.
note
Dagur Kári non ha scritto la sceneggiatura di Corpse in the Crate, come invece ha fatto per tutti gli altri suoi lavori, ma questa ha comunque elementi in comune con gli altri film, sia dal punto di vista tematico, grazie all'enfasi sulla solitudine e sull'isolamento – con una componente di assurdo come l'inserimento del pappagallo parlante –, sia attraverso l'uso di colori espressivi. Il colore blu dominante, motivato dall'ambientazione notturna dell'episodio di Dagur Kári, è alternato da brevi fotogrammi del giovane quindicenne che sta per suicidarsi caratterizzati da un giallo intenso. Quello che vediamo è una combinazione di morte e oscurità che ritornerà in forma diversa e più elaborata in Nói Albinói.
(Bjorn Nordfjord, Dagur Kari's Noi the Albino, University of Washington Press, Seattle, 2010)