giovedì 14 marzo, Auditorium di Piazza Libertà

Karpo Godina

Umetni raj

Paradiso artificiale [t.l.]

Jugoslavia, Slovenia • 1990 • 102 min. • col.
interpreti
Jürgen Morche (Fritz Lang), Vlado Novák (Karol Gatnik), Zeljko Ivanek (Willy), Nerine Kidd (Rose Schwartz), Manca Košir (la signora di Budapest), Majda Potokar (Micka)
Los Angeles, 1935. Fritz Lang riceve nella sua camera d’albergo Willy, un giovane cinefilo che desidera intervistarlo. Così, il regista rievoca un episodio avvenuto vent’anni prima: l’incontro con l’avvocato Karol Gatnik, durante un periodo di vacanza in Slovenia. Lang, all’epoca ufficiale di artiglieria, instaura con l’uomo e con la sua famiglia una profonda e sincera amicizia. L’interesse di Gatnik per il cinema e le esperienze maturate con la propria cinepresa diventano occasione di scoperta e sperimentazione anche per Lang: sarà proprio questa passione a condurli alla realizzazione di un film insieme.