Saturday 9 March, Auditorium di Piazza Libertà

François Truffaut

Les quatre cents coups

I 400 colpi

Francia • 1959 • 99 min. • bn
interpreti
  Jean-Pierre Léaud (Antoine Doinel), Claire Maurier (Gilberte Doinel), Albert Rémy (Julien Doinel), Georges Flamant (René Bigey), Guy Decomble (il professore di francese), Jacques Monod (il commissario)
Il dodicenne Antoine Doinel vive a Parigi con una madre distratta e un patrigno superficiale. Durante un compito in classe, Antoine plagia il finale di La ricerca dell'assoluto di Honoré de Balzac, rimediando un pessimo voto. Balzac è il suo autore preferito, tanto da dedicargli una specie di altarino illuminato da una candela. Un principio di incendio provoca la rabbia del patrigno. Rimproverato ingiustamente da un insegnante, Antoine compie alcuni atti – marinare la scuola, rubare una macchina da scrivere – che inducono i suoi a mandarlo in riformatorio. Le regole dell'istituto sono troppo severe, e gli viene anche proibito di vedere l'amico René. Antoine decide di fuggire; la sua corsa lo porterà fino al mare.