A Shot in the Dark

9 novembre 201818:00
Incrocio Quarenghi – Bergamo

Hans Tuzzi presenta La vita uccide in prosa

Hans Tuzzi, pseudonimo di Adriano Bon, scrittore e saggista italiano, è il presidente della giuria del Premio Cavaliere Giallo. Oltre che di saggi sulla storia del libro e sul suo mercato antiquario, è autore dei celebri gialli ambientati a Milano che hanno come protagonista il commissario Melis.
8 novembre 201821:00
Auditorium – Piazza della Libertà

Bonnot plays Hitchcock

Walter Buonanno in arte Bonnot, pluripremiato compositore, musicista, dj e producer, sonorizzerà dal vivo il grande classico muto del maestro del giallo The Lodger. Un vorticoso mix elettronico ci porterà in un'avida e massificata Londra di inizio secolo scorso.
08 Novembre
09 Novembre
2018

A Shot in the Dark II

Prende a prestito il titolo dal secondo episodio della saga della Pantera Rosa A Shot in the Dark, la seconda edizione della manifestazione dedicata al giallo, a cavallo tra il cinema e le altre arti.
24 settembre 201721:00
Cascina Elav – Bergamo

La Batteria in concerto

Quattro veterani della scena musicale romana più trasversale, con esperienze che vanno dal post-rock progressivo (Fonderia), al pop (Otto Ohm, Angela Baraldi), al jazz sperimentale (I.H.C.), all'hip hop (La Comitiva, Colle Der Fomento) fino alla world music (Orchestra di Piazza Vittorio), uniti dal comune amore per le colonne sonore e le sonorizzazioni italiane degli anni ’60 e ’70, per i gli strumenti vintage e per i film polizieschi.
23 settembre 201723:00
Auditorium – Piazza della Libertà

The Killer
di John Woo

Per eliminare un boss della mafia locale, Jeff – noto killer professionista – scatena una furibonda sparatoria in un night club, dove Jenny, la cantante, viene colpita da un proiettile vagante e perde la vista.
23 settembre 201721:00
Auditorium – Piazza della Libertà

Le Samouraï
di Jean-Pierre Melville

Jef Costello, giovane, affascinante e solitario, uccide su commissione il proprietario di un night-club. La polizia sospetta di lui, ma Jeanne, la sua amante, gli fornisce un alibi, e Valérie, la pianista del bar nella quale si è imbattuto subito dopo il delitto, finge di non riconoscerlo.