I cani lenti

Archivio
Archivio
Directed by Franco Vaccari
Italy / 1971 / 8'38''

La videocamera riprende in slowmotion alcuni cani randagi nelle strade, i cui andamenti vengono fatti coincidere al sonoro tratto dai Pink Floyd. L’atto di seguire e riprendere i cani evidenzia le differenti reazioni degli animali a contatto con la telecamera, dimostrando come l’osservazione perturbi il soggetto in maniera differente a seconda della loro indole. Il video è un’anticipazione della teoria dell’inconscio tecnologico, secondo il quale «lo strumento è dotato di un’autonoma capacità di organizzazione dell’immagine in forme che sono già strutturate simbolicamente, indipendentemente dall’intervento del soggetto». L’occhio meccanico (la telecamera) si svincola dall’autoreferenzialità dell’artista e diventa strumento in grado di produrre autonomamente, favorendo reazioni e comportamenti (come ad esempio l’abbaiare di un cane), senza l’influenza del soggetto che la manovra.

Think big!

Be part of the development, preservation and diffusion of cinematic culture and to share the mission of the Festival, meant at giving visibility to new authors and to emerging cinematic cultures, and at rediscovering great cinema from the past. Support an important cultural gathering but also the main reason to bring all cinema enthusiasts together, creating opportunities for debate, fun and sharing.
Your help can be crucial: together we can do more!