Chiens perdus sans collier

Archivio
Archivio
Cani perduti senza collare
Regia di Jean DelannoyTitolo italiano: Cani perduti senza collare
Francia / Italia / 1954 / 98'
Interpreti
Jean Gabin (il giudice Julien Lamy), Anne Doat (Sylvette), Serge Lecointre (Francis Lanoux), Jacques Moulières (Gérard Lecarnoy), Jimmy Urbain (Alain Robert), Dora Doll (la madre di Gérard), Jeanne

Dietro un aspetto burbero, il giudice Julien Lamy è un uomo giusto, buono e comprensivo, che fa di tutto per prendere le decisioni giuste nei casi, tutti legati a giovani disagiati, in cui è chiamato a prendersi cura. Fra di loro ci sono Francis, un quindicenne che vive in condizioni precarie assieme ai nonni e che ha messo incinta la sua fidanzatina Sylvette; Alain, un orfano con tendenze piromani fuggito dall’istituto cui è stato affidato per andare alla ricerca dei suoi genitori; Gérard, separato da una madre di dubbi costumi che troverà la sua strada come funambolo. In una maniera o nell’altra, Lamy riesce a risolvere la maggior parte di questi casi. Non potrà, purtroppo, essere di aiuto a Francis e Sylvette.

Immagina in grande!

Partecipa alla realizzazione di una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane ed europee. Promuovi le attività dell’associazione nel corso dell’anno: proiezioni, rassegne, eventi, laboratori, workshop, percorsi di visione, incontri. Sostieni l’Associazione che porta il cinema internazionale a Bergamo e Bergamo in Europa.
Il tuo aiuto può essere fondamentale: insieme possiamo fare di più!