Europe, Now!
Film Industry Meetings

BFM - 42
BFM - 42
12 Marzo13 Marzo
2024

Europe Now! Film Industry Meetings, 4ª edizione

Audience development: best practices, best strategies

BergamoScienceCenter, viale Papa Giovanni XXIII 57 – Bergamo

Ingresso riservato ai possessori di accredito Industry
I panel si svolgeranno in lingua inglese

Europe, Now! Film Industry Meetings è la sezione industry tutta europea di Bergamo Film Meeting, dedicata alla professionalizzazione in prospettiva internazionale dei professionisti del settore che frequentano il festival. Ai momenti di permanent education che da sempre caratterizzano BFM in senso fortemente europeo, si aggiungono dal 2021 le due giornate professionali nate per essere prima di tutto una piattaforma di informazione, aggiornamento e networking.

L’evento industry è composto ogni anno da panel internazionali, alcune case studies significative, workshop, momenti di networking e sessioni di incontri one to one, con lo scopo primario di fornire una guida agli strumenti in place a livello europeo e conoscere più da vicino alcune best practice di dimensione e impatto internazionali. L’obiettivo delle prime due edizioni di Europe Now! Film Industry Meetings era stato quello di incoraggiare i giovani autori e produttori italiani a concepire sia i progetti che l’approccio produttivo in un’ottica aperta all’Europa, e a riflettere il tema dell’accesso al mercato anche come ricerca dei giusti partner distributivi.

Il focus centrale dell’edizione 2024, in programma il 12 e 13 marzo prossimi, è – per il secondo anno – il tema del pubblico. La riflessione, necessaria e sempre più urgente, si era declinata nella terza edizione a marzo 2023 nella direzione dell’audience design: sull’idea, quindi, di considerare i futuri spettatori già a partire dalla fase di scrittura di un’opera che si intende portare sul mercato europeo, e quindi sulla primissima fase in cui il pubblico entra in gioco nella vita di un film. Nel 2024, il focus sarà sulla analisi e lo sviluppo del pubblico nei festival di cinema, che per i film europei rappresentano ancora – nella grande maggioranza dei casi – il momento in cui le opere hanno il loro primo incontro con gli spettatori, e cominciano ufficialmente la loro vita nel circuito distributivo.

Grazie alla rinnovata collaborazione con il Creative Europe Desk Italy MEDIA – Ufficio di Torino, il momento introduttivo delle giornate sarà dedicato a una presentazione delle modalità con cui lo Strand MEDIA di Europa Creativa sostiene l’importanza di strategie volte all’allargamento del pubblico, con una particolare attenzione alle reti di festival, che da alcuni anni sono diventate centrali nelle politiche europee di sostegno.

In coerenza con questa attenzione, al centro della prima giornata professionale vi saranno alcune best practices messe in campo da tre reti europee, anche con alcuni progetti specifici volti all’analisi e alla costruzione di nuovi pubblici per le loro manifestazioni, e una prima presentazione di una nuova rete che sta nascendo. La seconda parte del primo giorno industry sarà invece l’occasione per ascoltare alcuni case study in cui il tema della (ri)creazione di una comunità di spettatori emerga chiaramente, anche nella relazione tra sala cinematografica e festival di cinema.

La seconda giornata sarà organizzata in collaborazione con AFIC – Associazione Festival di Cinema Italiani e dedicata a una serie di riflessioni volte alla preparazione di una carta di buone pratiche per l’analisi e lo sviluppo dei pubblici dei festival nel nostro paese.

L’anima formativa delle giornate professionali sarà infine garantita anche quest’anno dall’organizzazione di un momento seminariale rivolto ai responsabili dei festival italiani (e a studenti, su iscrizione) e condotto da un expert europeo in materia di analisi dei dati e strategie di marketing e promozione per il cinema.

Il programma

Martedì 12 marzo

11.00 – 11.30 – welcoming coffee

I festival di cinema europei: dalla costruzione di reti per condividere strategie alla (ri)costruzione di comunità di spettatori – verso possibili strumenti di analisi e sviluppo di nuovi pubblici

11.30 – 13.00

Cristina Loglio (Italia | Politiche Europee per la cultura, Vicepresidente, Europa Nostra)

Opening speech.

Silvia Sandrone (Italia | Project Officer, Creative Europe Desk Italy MEDIA – Ufficio di Torino)

Il pubblico è al centro della politica audiovisiva europea. Lo strand MEDIA di Europa Creativa, attraverso il suo cluster Audience, sostiene azioni innovative di coinvolgimento del pubblico, in particolare con i bandi a sostegno dei Festival e reti di Festival, incoraggiando attività volte ad ampliare e rinnovare il pubblico dei festival.

Fiammetta Girola (Italia | Artistic co-Director, Bergamo Film Meeting)

Il punto di vista di un festival con un pubblico altamente fidelizzato, tra abitudini cinefile e capacità di sorprendere: il bisogno di conoscere meglio la propria comunità di spettatori si muove verso la riaffermazione di una forte identità di festival nella sua unicità, ma anche verso l’adesione a una nuova rete europea.

12.30 – 13.00 – Q&A session

Le reti di festival: lavorare insieme per nuove idee e nuove strategie | prima parte

14.30 – 15.45

Moving Images – Open Borders
Tra lab per giovani film journalists e questionari di profilazione dei pubblici, i confini abituali si superano.

Vaida Kazlauskaitė (Lituania | MIOB network coordinator, project manager, “Scanorama” film festival) e Carolina Stera (Italia | Audience development manager, Trieste Film Festival)

Una panoramica delle attività di sviluppo di pubblici messe in atto dalla rete europea MIOB, tra strategie che si estendono a livello europeo e iniziative esemplari portate avanti dai suoi membri a livello locale. Ecco perché il contributo si dividerà in tre parti: prima di tutto una breve introduzione alla rete, poi una descrizione degli strumenti impiegati dai membri per comprendere meglio e allargare i pubblici dei sette festival, per concludere con due case study esemplificative: da un lato, i progetti del Trieste Film Festival focalizzati sull’educazione all’immagine e allo sviluppo di pubblico giovane (5-30 anni), dall’altro il programma di proiezioni organizzate dallo Scanorama Film Festival ogni estate per le comunità rurali.

Young Programmers for Young Audiences!
European Film Festival Network: giovani programmatori crescono

Tanja Hladnik (Slovenia | Festival Director, Kino Otok – Isola Cinema International Film Festival) e Silvia Pareti (Italia | Artistic Director, Piccolo Grande Cinema)

I festival di cinema comprendono sempre più l’importanza di coltivare un pubblico fidelizzato, e questa è la ragione principale per cui tutti sviluppano programmi rivolti a giovani spettatori. Nessuno, però, ha mai messo in dubbio la  pratica secondo la quale quei programmi debbano essere sempre realizzati esclusivamente da adulti. Ecco allora una rete nata per capovolgere il punto di vista e coinvolgere attivamente giovani programmatori di festival.

15.30 – 15.45 – Q&A session

SMART7
Essere smart nella ricerca di nuovi pubblici: i festival come piattaforma di distribuzione e di competenze.

Marcin Pieńkowski (Polonia | Director, New Horizons International Film Festival, Head of Distribution, New Horizons Association) e Miguel Valverde (Portogallo | Festival Director, IndieLisboa International Film Festival)

La rete internazionale SMART7 si pone come una realtà a molte facce: è una nuova modalità di distribuzione per i film programmati dai festival membri, alternativa e trans-europea, ma anche una rete con proposte di sviluppo di pubblici capaci di sorprendere e una piattaforma unica per la collaborazione e la condivisione di esperienze.

Archive Film Festival Network
Una rete che nasce dall’identificazione di una visione comune, verso l’implementazione di esperienze

Jan Jílek (Repubblica Ceca | Program Director, Summer Film School Festival)

L’Archive Film Festival Network (AFFN) è la prima e unica piattaforma di collaborazione pensata tra festival europei che mettono in primo piano i film d’archivio e i film del patrimonio. La rete che sta nascendo è composta da Summer Film School (Repubblica Ceca), Bergamo Film Meeting (Italia), Festival La Rochelle Cinéma (Francia) e Midnight Sun Film Festival (Finlandia), e saranno presentati gli scopi principali, il presente e il futuro che verrà.

16.30 – 16.45 – Q&A session

Tra film festival e sale europee: la creazione di una comunità

16.45 – 17.30

Audience development per i festival specializzati: Il Cinema Ritrovato e l’Europa Cinemas Bologna Innovation Lab.

Elisa Giovannelli (Italia | Responsabile del Dipartimento educativo Schermi e Lavagne e del settore Alta formazione, Fondazione Cineteca di Bologna)

Il Cinema Ritrovato è un festival dedicato all’intera storia del cinema: restauri, retrospettive e ospiti si alternano in un programma che nel corso degli anni ha coinvolto sempre più le giovani generazioni di pubblici, grazie alla costruzione di occasioni di coinvolgimento diretto. Idee e pratiche spesso condivise con gli sviluppi del Lab di Europa Cinemas, che si svolge annualmente nella cornice del festival.

Audience development per sale specializzate: al Watershed per trovare nel passato il cinema del futuro

Madeleine Probst (UK | Head of Film, Watershed Bristol)

Un intervento per scoprire dall’interno il percorso portato avanti da una delle più importanti sale cinematografiche inglesi, il Watershed di Bristol, nella promozione del cinema classico: dalla rassegna “Sunday Brunch screening” fino alla decisione di lanciare “Cinema Rediscovered” (Il più importante festival del Regno Unito dedicato al cinema del patrimonio, secondo “Sight & Sound”). Per comprendere come quel percorso abbia aperto nuove opportunità per l’ampliamento di pubblici e per i professionisti del settore.

17.15 – 17.30 – Q&A session

Meet the decision makers!

18.00-19.00

One-on-one meeting con i panelist

Per prenotare un incontro, scrivere a [email protected].

Mercoledì 13 marzo

Le reti di festival: lavorare insieme per nuove idee e nuove strategie | seconda parte

10.00 – 11.45

Cinema di oggi, spettatori di domani

Giorgio Gosetti (Italia | Presidente, AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, Delegato Generale, Giornate degli Autori, Direttore, Noir in Festival), Pedro Armocida (Italia | Vice-presidente, AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, Direttore Artistico, Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro), Joana Fresu de Azevedo (Italia | Membro del Consiglio Direttivo, AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, Co-direttrice, Sedicicorto Forlì International Film Festival), Michele Casula (Italia | Partner e co-fondatore, Ergo Research)

Il progetto che ha impegnato AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, negli ultimi mesi è stato dedicato, in collaborazione con Ergo Research e il sostegno di MIC e SIAE, all’analisi del pubblico di festival, rassegne, premi. AFIC presenta in anteprima l’impianto della ricerca, una serie di “buone pratiche” degli associati e gli obiettivi che si sono dati. Per raccontare chi sono gli spettatori dei festival italiani, e come essi potranno diventare quelli di domani.

11.30-11.45 – Q&A session

L’analisi dei dati come punto di partenza per sviluppare pubblici nuovi e giovani nei festival di cinema

11.45 – 13.00

Deborah Shirley Cohrs (Germania | Consultant for Digital Communication and Marketing)

Il panel si propone di esplorare il ruolo cruciale giocato dall’analisi dei dati nello sviluppo e nel coinvolgimento di un nuovo pubblico nel contesto dei festival cinematografici contemporanei. Grazie a esempi concreti e all’esame di alcune buone pratiche già esistenti a livello europeo, saranno fornite indicazioni su come leggere e utilizzare i dati di pubblico, affinché essi offrano informazioni utili alla programmazione, alle strategie di marketing e comunicazione e alle azioni volte alla sensibilizzazione del pubblico. Infine, la sessione offrirà uno sguardo sul futuro dell’analisi dei dati nel panorama attuale dei festival di cinema.

12.45-13.00 – Q&A session

Workshop di Audience Development

14.30 – 16.30

Strumenti per analizzare potenzialità e ostacoli nelle attività di sviluppo del pubblico dei festival di cinema

Deborah Shirley Cohrs (Germania | Consultant for Digital Communication and Marketing)

Nella sessione laboratoriale, i partecipanti avranno l’opportunità di applicare nella pratica i concetti e le strategie discussi nel panel della mattina alle esperienze dei propri festival cinematografici. Attraverso un esercizio guidato e discussioni di gruppo, saranno analizzate le potenzialità di sviluppo del pubblico e gli ostacoli che vi si frappongono nei casi specifici di ciascun festival e i partecipanti saranno incoraggiati a collaborare all’identificazione di soluzioni realmente attuabili. L’obiettivo del laboratorio è che ad ogni organizzatore di festival sia offerta alla fine – almeno – una misura concreta da implementare per costruire e coinvolgere il pubblico del proprio festival in modo efficace.

Info e contatti

12-13 Marzo 2024 – BergamoScienceCenter, viale Papa Giovanni XXIII 57, Bergamo

L’ingresso è gratuito e fino ad esaurimento dei posti disponibili per tutti i possessori di Accredito Industry, previa prenotazione scrivendo a [email protected] entro il 10 marzo, ore 14.00.

Per informazioni aggiuntive, scrivere a [email protected].

Alice Arecco
Industry Coordinator – Bergamo Film Meeting

Valeria Polidoro
Head of Operations – Bergamo Film Meeting

[email protected]

Workshop di Audience Development

Contenuti del workshop

Nella sessione laboratoriale, i partecipanti avranno l’opportunità di applicare nella pratica i concetti e le strategie discussi nel panel della mattina alle esperienze dei propri festival cinematografici. Attraverso un esercizio guidato e discussioni di gruppo, saranno analizzate le potenzialità di sviluppo del pubblico e gli ostacoli che vi si frappongono nei casi specifici di ciascun festival e i partecipanti saranno incoraggiati a collaborare all’identificazione di soluzioni realmente attuabili. L’obiettivo del laboratorio è che ad ogni organizzatore di festival sia offerta alla fine – almeno – una misura concreta da implementare per costruire e coinvolgere il pubblico del proprio festival in modo efficace.

Il workshop leader

Deborah Shirley Cohrs Consultant for Digital Communication and Marketing

Deborah Shirley Cohrs è consulente freelance di comunicazione digitale, basata ad Amburgo, in Germania. Il suo percorso professionale l’ha portata nel tempo ad occuparsi, tra le altre cose, della gestione delle strategie di marketing presso agenzie di pubbliche relazioni che avevano come clienti distributori cinematografici, riviste di cinema e catene multisala. Nel 2020 ha fondato “Zurück ins Kino” (in italiano “Ritorno al cinema”), una piattaforma innovativa dedicata al marketing per il cinema. Grazie alla sua profonda conoscenza del settore cinematografico e più in genere culturale, Deborah si è specializzata nel fornire supporto a sale e associazioni cinematografiche, distributori e festival di cinema nello studio di strategie di comunicazione efficaci per la diffusione dei contenuti attraverso le piattaforme digitali contemporanee.

Informazioni pratiche

Il workshop si svolge nell’ambito di Europe, Now! Film Industry Meetings, la sezione industry di Bergamo Film Meeting, mercoledì 13 marzo dalle 14.30 alle 16.30 presso l’Urban Center, viale Papa Giovanni XXIII, a Bergamo. I partecipanti sono caldamente invitati a partecipare anche ai panel sull’Audience Development in programma il 12 e 13 marzo.

Le iscrizioni aperte fino alle 14.00 del 7 marzo . L’accesso al workshop è a numero chiuso e su registrazione e prevede il pagamento di una fee di 100€, con una early bird fee di 85€ fino al 1° marzo. In caso di selezione, la quota di partecipazione è da corrispondere entro le 14.00 dell’11 marzo.

Il viaggio a Bergamo sarà a carico dei partecipanti. I candidati selezionati avranno accesso gratuito all’intero programma di Europe, Now! Film Industry Meetings. La partecipazione al workshop non include l’accredito alla programmazione di Bergamo Film Meeting.

Il workshop sarà tenuto in inglese.

Chi può partecipare?

La partecipazione è suggerita a direttori, organizzatori, programmer e communication manager che operano in festival di cinema, rassegne e premi legati al mondo dell’audiovisivo, come anche a film professional e industry expert e a studenti di cinema, marketing e comunicazione. Per partecipare, non sono richieste particolari competenze o abilità.

Come candidarsi

Gli interessati devono presentare la propria candidatura compilando in inglese il seguente modulo a fianco entro il 7 marzo.

Selezione

Saranno selezionate fino a un massimo di 15 persone.

Per informazioni aggiuntive, scrivere a [email protected].

Panelist

Silvia Sandrone
Project Officer, Creative Europe Desk Italy MEDIA – Ufficio di Torino

Laureata in Lingue e Letterature straniere, dopo una breve esperienza presso la casa editrice Paravia, ha iniziato a lavorare nell’industria audiovisiva di cui si occupa esclusivamente da circa vent’anni, lavorando per il Programma MEDIA dell’UE, prima come responsabile dello sportello Antenna MEDIA Torino, poi dal 2014 per il Creative Europe Desk Italy MEDIA gestito da Cinecittà SPA in qualità di Project Officer dell’ufficio MEDIA Torino. Il CED Media è l’ufficio di informazione e promozione in Italia del Programma Creative Europe MEDIA dell’UE a servizio delle imprese e dei professionisti italiani.

Strand MEDIA e Creative Europe Media Desk Italy

Europa creativa è il Programma della Commissione europea a sostegno dei settori creativi e culturali; dispone di una dotazione finanziaria di 2,4 miliardi di euro ed è suddiviso in tre strand: Cultura, MEDIA e una sezione transettoriale. MEDIA sostiene e promuove il settore cinematografico e audiovisivo europeo e il suo ufficio di riferimento in Italia è il Creative Europe Desk Italy MEDIA che comprende tre uffici dislocati a Roma, Torino e Bari gestiti da Cinecittà SPA. I CED offrono consulenza e assistenza tecnica ai professionisti e alle imprese che operano nel settore audiovisivo, sulle misure messe in atto dal Programma MEDIA e sulle opportunità di networking e di formazione.

Vaida Kazlauskaitė
MIOB network coordinator, project manager, “Scanorama” film festival

Vaida Kazlauskaite currently serves as the coordinator of the European film festival network MIOB, alongside her role as a project manager at the “Scanorama” film festival. Her journey in cinema began years ago as a volunteer at a boutique theater in Vilnius, later branching into multifaceted roles across film production, promotion, distribution, preservation, and education. Noteworthy experiences include collaborating with Directors’ Guild of America Award winner, film director Arunas Matelis, managing film promotion projects focused on collaboration with rural communities as well as documenting, preserving, and promoting a vast collection of Soviet-era 35mm film prints. With a degree in Art History, Media, and Criticism, Vaida merges her interest in the arts with her passion for film. She initiates various activities such as film-inspired photoshoots, thematic book readings, and even gourmet selections, all tailored to complement the film atmosphere and search for new ways to promote European cinema.

Carolina Stera
Audience development manager, Trieste Film Festival

Responsabile degli eventi collaterali e dei progetti di formazione per il Trieste Film Festival, principale appuntamento italiano con il cinema dell’Europa centro-orientale promosso dall’associazione Alpe Adria Cinema. Negli ultimi anni si è occupata di audience development in particolare promuovendo progetti nelle scuole e con le università, focalizzandosi quindi sul target di giovani dai 5 ai 30 anni. Referente del TSFF per il network di festival MIOB.

Alpe Adria Cinema

Alpe Adria Cinema è una realtà culturale che dal 1989 opera senza fini di lucro ed è stata fondata con il preciso scopo di promuovere e diffondere qualsiasi iniziativa nel campo del cinema e della sperimentazione nell’audiovisivo. Alpe Adria Cinema fin dalla sua fondazione, si occupa dell’organizzazione di rassegne, consulenze e curatele per altri festival, progetti di formazione nelle scuole e iniziative di distribuzione non commerciale di film dell’area del centro est europa. Il suo principale evento è il Trieste Film Festival, il più importante appuntamento italiano con il cinema dell’Europa centro-orientale.

Trieste Film Festival

Attualmente, il festival propone un programma ampio e diversificato, costituito mediamente da un centinaio di titoli provenienti dai paesi dell’Europa centro orientale, con un’offerta in crescita esponenziale di anteprime internazionali e nazionali di lungometraggi, cortometraggi e documentari, tutti presentati in versione originale, sottotitolati in inglese e in italiano. Oltre alla presentazione dei migliori film realizzati durante l’anno nei paesi dell’Europa centro orientale e dintorni, vengono proposte ogni anno una retrospettiva che omaggia una o un regista di particolare spessore; una monografia su un movimento cinematografico, un’area geografica o un periodo storico particolari; eventi speciali, celebrazioni di particolari ricorrenze e omaggi ad autrici e autori, scuole di cinema e realtà che si siano distinte nella produzione e/o nella diffusione del cinema; una sezione dedicata a nuove forme e prospettive di cinema, “Fuori dagli sche(r)mi”; una sezione che valorizza le cineaste europee, “Wild Roses”; un festival nel festival, dedicato alle bambine e ai bambini (il TSFF dei Piccoli) che vede la proposta di film, laboratori, ed eventi musicali e teatrali, nonché eventi collaterali di varia natura (mostre, concerti, reading, presentazioni di libri, incontri, panel tematici, masterclass).

Tanja Hladnik
Festival Director, Kino Otok – Isola Cinema International Film Festival

Tanja Hladnik si è laureata in Giornalismo e Letterature Comparate all’Università di Lubiana e in seguito ha conseguito una specializzazione in organizzazione delle politiche culturali ed educative a Maastricht. Si è occupata inizialmente di arti visive per poi dedicarsi primariamente al cinema, ricoprendo ruoli di ricerca, di curatela e di coordinamento progettuale. Nel 2011 entra a far parte del team di Kino Otok – Isola Cinema International Film Festival and Otok Institute, di cui nel 2016 diventa rispettivamente direttrice e co-direttrice artistica.

Kino Otok – Isola Cinema International Film Festival

Kino Otok – Isola Cinema International Film Festival e l’Otok Institute, ente organizzatore del festival, sono stati fondati nel 2004. Oggi rappresentano la più importante ONG che si occupa di cinema nella Slovenia sud-occidentale e una delle più importanti di tutto il paese, oltre a essere ampiamente riconosciuti a livello internazionale. Negli ultimi dieci anni hanno sviluppato alcune attività di sviluppo dei propri pubblici in un’ottica fortemente strategica, concentrandosi sulla costante costruzione di vaste reti di collaborazione, a livello locale, nazionale e internazionale.

Silvia Pareti 
Segretaria generale, Cineteca Milano, Artistic Director, Piccolo Grande Cinema

Silvia Pareti si è laureata in Lettere Moderne con una tesi in Storia e Critica del Cinema all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 1994 al 2006 ha lavorato come responsabile di redazione, editor, ufficio stampa, traduttrice presso Editrice Il Castoro srl. Tra gli altri, per Il Castoro, ha tradotto i saggi di Serge Daney Lo sguardo ostinato e Il cinema, e oltre e diversi libri per bambini e ragazzi. Dal 2006 diventa Responsabile Progetti speciali alla Cineteca di Milano di cui, nel 2020, è nominata Segretario generale. Dal 2008 è Direttrice artistica di Piccolo Grande Cinema-Festival internazionale delle nuove generazioni di Cineteca Milano.

Piccolo Grande Cinema

Piccolo Grande Cinema è il festival curato e organizzato da Cineteca Milano. Il festival è nato nel 2008 per avvicinare e condividere con il giovane pubblico il miglior cinema italiano e internazionale e promuovere la creatività e la curiosità intorno alla settima arte. Il Festival è articolato in tre sezioni di Concorso (PGC Scuole, PGC International Competition, PGC Concorso Corti), anteprime di film in collaborazione con le più importanti case di distribuzione, visite guidate speciali al MIC-Museo Interattivo del Cinema, l’Open Day delle scuole e dei corsi di cinema, le attività delle Giurie composte da studenti delle scuole superiori e studenti delle università e delle scuole di cinema, Omaggi ad autori e/o a temi.

Marcin Pieńkowski
Director, New Horizons International Film Festival, Head of Distribution, New Horizons Association

Marcin è diventato nel 2021 direttore del New Horizons International Film Festival, di cui è stato direttore artistico dal 2016. Già responsabile della distribuzione della New Horizon Association, è co-fondatore della piattaforma VOD New Horizon, dedicata al cinema d’autore. Docente, storico del cinema, è anche editore e co-autore di molti volumi di cinema in Polonia, e membro della European Film Academy.

New Horizons International Film Festival

Il New Horizons International Film Festival è il più grande evento cinematografico che si svolge in Polonia e uno dei più grandi dell’Europa centrale con oltre 110.000 spettatori ogni anno e 200 lungometraggi in programma. È stato fondato nel 2001 come piattaforma di visione per film d’autore capaci di sperimentare e di mettersi alla ricerca di nuove forme di espressione, per andare oltre i confini del cinema mainstream. Il festival ha sviluppato nel tempo anche importanti iniziative per i professionisti del settore (come i Polish Film Days), un circuito di distribuzione e una piattaforma VOD dedicata al cinema d’essai.

Miguel Valverde
Festival Director, IndieLisboa International Film Festival
Miguel Valverde nasce nel 1971 nella cittadina portoghese di Portimão. Studia Legge all’Università di Lisbona e parallelamente segue corsi e laboratori di regia, sceneggiatura, drammaturgia e montaggio cinematografico. Nel 2003 fonda l’IndieLisboa International Film Festival, di cui tutt’oggi fa parte del board di direzione e programmazione. Dirige inoltre la Portugal Film – Portuguese Film Agency, che distribuisce i film di autori quali Teresa Villaverde, Catarina Vasconcelos e João Canijo. Ha partecipato alle giurie di diversi festival, tra i quali CPH Doxs, Sarajevo, Torino, Winterthur, Valdivia. Dopo aver prodotto due cortometraggi poi presentati in molti contesti festivalieri e artistici, nel 2015 ha prodotto Aqui, em Lisboa, opera collettiva di cui fanno parte tra gli altri Freud und Friends di Gabriel Abrantes (selezionato alla Berlinale), L’oiseau de la nuit di Marie Losier (anch’esso alla Berlinale) e Los barcos (presentato al Festival di Rotterdam). Oggi è docente di cinema a Lisbona e nel 2024 uscirà in sala il suo primo cortometraggio da regista, Engine.

IndieLisboa International Film Festival

L’IndieLisboa International Film Festival è nato per dare visibilità a opere che riempiono un vuoto nella produzione e distribuzione cinematografica dominata da un cinema mainstream. Ogni anno, con un programma di più di 270 film, IndieLisboa è un punto di riferimento per pubblico e professionisti del settore, che partecipano al festival da tutto il mondo e che trovano al festival  l’opportunità di scoprire film recenti di talenti emergenti e di riscoprire autori della storia del cinema. Le sezioni del festival comprendono anche programmi tematici, che mettono in luce questioni rilevanti della contemporaneità, con una selezione estremamente diversificata anche a livello geografico. IndieLisboa presenta inoltre un programma pensato appositamente per l’industria (professionisti del settore, registi, produttori, agenti di vendita, programmatori, critici, ecc.) parallelo alle proiezioni ufficiali e composto da workshop, masterclass, panel, un laboratorio di sceneggiatura, un fondo di sostegno alla produzione, un pitching forum, proiezioni di work-in-progress e vari eventi di networking.

Jan Jílek
Program Director, Summer Film School Film Festival

Jan Jílek ha lavorato come programmatore del Summer Film School Film Festival dal 2008 al 2019 e dal 2020 dirige la programmazione insieme a Iva Hejlíčková. Ha studiato storia e teoria del cinema all’Università Palacký Olomouc, una delle più antiche della Repubblica Ceca, laureandosi con una tesi su cinema e pittura. Negli anni, ha collaborato con diversi festival di cinema cechi, sale cinematografiche e rassegne e in varie occasioni è chiamato come consulente ed esperto dal Czech Cinema Fund e dal Ministero della Cultura Ceco.

Summer Film School

Dal 1964 la Summer Film School si è posta l’obiettivo di allargare gli orizzonti degli organizzatori di cineclub e di molte altre categorie di cinefili (compresi studenti di scuole superiori e università) operanti nei diversi contesti dell’industria cinematografica in Repubblica Ceca. Negli anni 2000 la Summer Film School ha ampliato la sua attività e da seminario per curatori di cineclub si è trasformato nel più importante festival di cinema non competitivo del Paese. Ogni anno partecipano migliaia di appassionati, per la maggior parte giovanissimi (nel 2023 oltre 5000), e le proiezioni si svolgono in sei cinema della città e in due cinema all’aperto allestiti per l’occasione. Il festival è organizzato dalla Associazione dei cineclub della Repubblica Ceca.

Elisa Giovannelli
Responsabile del Dipartimento educativo Schermi e Lavagne e del settore Alta formazione, Fondazione Cineteca di Bologna

Elisa Giovannelli è responsabile del Dipartimento educativo della Cineteca di Bologna dal 2009. Progetta e organizza lezioni di cinema, rassegne, incontri con professionisti del settore, laboratori, concorsi e iniziative speciali per le scuole, corsi per docenti e attività per ragazzi e famiglie. Co-organizza i seminari di Europa Cinemas dal 2006. Per la Cineteca è stata Content Manager dei progetti ABCinema, ABCinema Plus e FLICK e Project Manager di CINARTS, co-finanziati da Creative Europe-MEDIA. Dal 2021 è Project Manager dei progetti nazionali della Cineteca di Bologna nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola. Dal 2017 al 2023 ha fatto parte del Board di ECFA (European Children’s Film Association).

Fondazione Cineteca di Bologna

La Cineteca di Bologna, nata nel 1963 e divenuta Fondazione nel 2012, si occupa di conservazione, restauro e valorizzazione del patrimonio, con una crescente capacità di diffusione e di promozione della cultura cinematografica presso un pubblico sempre più ampio e trasversale, con particolare riferimento alle giovani generazioni. La Cineteca ha sempre considerato con particolare sensibilità l’importanza dell’educazione all’immagine: nel 2006, allo scopo di mettere a sistema e incrementare le attività rivolte alle scuole e promuovere una programmazione stabile per le famiglie, è stato costituito il Dipartimento educativo Schermi e Lavagne, che nel tempo ha strutturato e realizzato una didattica del cinema con precise metodologie.

Madeleine Probst
Head of Film, Watershed

Maddy è una professionista nella produzione di eventi cinematografici, con una vasta esperienza alle spalle nella promozione del cinema a livello regionale, nazionale e internazionale. È entrata a far parte di Watershed nel 2002, dove ora ricopre il ruolo di Responsabile della programmazione cinematografica, che coordina lungo tutto l’anno, e in particolare di iniziative come il Cinema Rediscovered e il Film Hub South West (BFI FAN). Dal 2004 è stata coinvolta negli Innovation Audience Development Labs di Europa Cinemas, di cui è stata vicepresidente dal 2014 al 2022. È stata mentore del programma NEXT WAVE della Deutsche Film-und Fernsehakademie Berlin e parte del programma Women’s Cinema Leadership della Union Internationale des Cinémas.

Watershed

Watershed è uno dei cinema indipendenti più importanti del Regno Unito e presenta una programmazione di cinema contemporaneo, internazionale e  indipendente, espressione di una linea editoriale estremamente curata e riconoscibile. Si tratta anche di una delle poche organizzazioni veramente trasversali nel Regno Unito, sede di uno spazio dedicato alla ricerca e sviluppo di forme di tecnologia creativa (il Pervasive Media Studio), un Café & Bar, spazi per conferenze ed eventi e, prossimamente, un nuova Galleria (Undershed). Ospitiamo una serie di progetti in partnership con altre realtà e festival di alto profilo: un esempio è Cinema Rediscovered, fondato da Watershed nel 2016 ed  ora considerato “il festival più importante del Regno Unito dedicato al cinema classico” (Sight & Sound). In qualità di Film Hub Lead Organization (FHLO) per l’area sud-occidentale del Paese, dal 2012, grazie alla concessione di fondi da parte della BFI National Lottery, Watershed è diventata forza trainante per lo sviluppo della cultura cinematografica nella regione, alla testa di una rete di organizzazioni regionali che si occupano di cinema in costante crescita. In qualità di Film Hub SW, Watershed è anche leader nelle iniziative di sviluppo del pubblico e di programmazione in tutto il Regno Unito, in quanto parte del BFI Film Audience Network, del BFI NETWORK e della BFI Film Academy, che sostengono nuovi talenti dell’industria cinematografica in tutto il Regno Unito.

Giorgio Gosetti
Presidente, AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, Delegato Generale, Giornate degli Autori, Direttore, Noir in Festival

Giorgio Gosetti (Venezia, 1956), è giornalista dell’ANSA, critico e saggista di cinema e direttore di festival. Ha diretto AntennaCinema, fondata nel 1979, le mostre permanenti della Biennale Cinema (dal 1980 al 1984), il Noir in Festival (dal 1991 a Courmayeur e ora a Milano), FilmItalia (dal 1999 al 2004), le Giornate degli Autori a Venezia (dal 2004). Ha diretto la Festa del Cinema di Roma dal 2006 al 2008 e il MystFest dal 1986 al 1990, ed è stato vicedirettore della Mostra del Cinema di Venezia dal 1992 al 1996, direttore del Reykjavik IFF (2011-2019) e della Casa del Cinema di Roma (2016-2022). Dal 2004 al 2022 insegna Organizzazione di eventi cinematografici e audiovisivi all’Università di Bologna e dal 2016 Organizzazione e gestione di festival e rassegne alla IULM di Milano. Ha scritto per riviste di cinema in Italia e all’estero, libri su Luigi Comencini, Marguerite Duras, Allan Dwann, Orson Welles, Alfred Hitchcock, e curato i volumi Cinema&Journalism, The dark Side of Film Noir, Festival Crush.

Pedro Armocida
Vice-presidente, AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, Direttore Artistico, Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro

Pedro Armocida (Madrid  1971), è saggista, giornalista professionista, critico cinematografico e docente universitario a contratto alla Sapienza di Roma. Collabora con Il Giornale, Film Tv, CinecittàNews, Box Office, Ottoemezzo, MyMovies. È direttore artistico della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, vicepresidente del Sindacato Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) e dell’Associazione Festival Italiani di Cinema (AFIC). È componente, in qualità di «Esperto» su nomina del Ministro della Cultura, delle sottocommissioni dei selettivi cinema presso la Direzione Generale Cinema e Audiovisivo. È docente a contratto di “Gestione e organizzazione dei festival cinematografici” del Corso di laurea magistrale in Teatro, danza, cinema, arti digitali presso l’università Sapienza di Roma. È componente della commissione di selezione ristretta dei documentari del Premio David di Donatello, dove è anche membro della giuria dell’Accademia del Cinema Italiano.

Joana Fresu de Azevedo
Membro del Consiglio Direttivo, AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, Co-direttrice, Sedicicorto Forlì International Film Festival

Africanista di formazione, Joana Fresu de Azevedo (Maputo, 1981) già da diversi anni ha trasformato la sua passione per il cinema nella sua professione. Co-direttrice di Sedicicorto Forlì International Film Festival, coordinatrice del Festival del Cinema di Porretta e del Bardolino Film Festival e membro del Direttivo AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema, è consulente anche per diverse altre manifestazioni cinematografiche in ambito di fundraising festivaliero e gestione di bandi di finanziamento pubblici e privati. È stata coordinatrice della piattaforma di cortometraggi nazionali ed internazionali MYRELOAD nella sua fase di realizzazione e lancio, ideata da Sedicicorto Forlì International Film Festival e ShorTS International Film Festival in collaborazione con Mymovies.it. Si occupa di promozione e supporto nelle strategie social e stampa per alcuni cortometraggi. Membro di SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, collabora e scrive per i siti di approfondimento cinematografico e ha co-fondato il sito Filmaltrove.it, di cui è curatrice editoriale.

AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema

AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema nasce nel 2004 come polo di aggregazione di quelle manifestazioni cinematografiche italiane (festival, rassegne, premi) che riconoscono l’importanza e il valore di far parte di un network informativo che sia anche luogo di scambio ed elaborazione progettuale. L’Associazione è uno strumento di coordinamento e reciproca informazione, oltre che promozione del sistema festival. A oggi ne fanno parte più di 100 realtà di tutta Italia attive nei vari settori dell’audiovisivo e sviluppano progetti legati al cinema, alla fiction, cortometraggio, documentario, animazione.

Michele Casula
Partner e co-fondatore, Ergo research

Ha ideato e contribuisce alla gestione ricerche di scenario e strumenti di profilazione del pubblico come “DigitalTRENDS”, “Sala e salotto”, “MOVIEclinic”, “BE series | siamo le serie TV che guardiamo”, è responsabile di “CinExpert Italia” e coordina molte indagini ad hoc con approccio integrato, nei settori dell’intrattenimento, media, comunicazione, ICT, sport ed eventi. È fra i docenti dei principali Master dedicati alla formazione dei professionisti del settore audiovisivo in Italia.

Ergo research

Ergo Research nasce alla fine del 2012 per iniziativa di 3 soci con un’esperienza più che ventennale nelle ricerche, supportati da un team interno multidisciplinare ed una rete di professionisti e società partner, che ne condividono l’approccio integrato ed innovativo, declinato su metodologie quantitative e qualitative con prodotti di ricerca originali, sia multiclient, sia ad hoc. Fra i clienti seguiti per attività di ricerca e consulenziali: Rai, Mediaset, Sky, Timvision, Paramount+, Vodafone TV, ANICA, Cinetel, Cattleya, Lux Vide, Lotus Production, The Apartment, Colorado Film, Lucky Red, IIF, BIM, Universal Pictures, Warner Bros Discovery, Medusa, o1 Distribution, Vision Distribution.

Deborah Shirley Cohrs
Consultant for Digital Communication and Marketing

Deborah Shirley Cohrs è consulente freelance di comunicazione digitale, basata ad Amburgo, in Germania. Il suo percorso professionale l’ha portata nel tempo ad occuparsi, tra le altre cose, della gestione delle strategie di marketing presso agenzie di pubbliche relazioni che avevano come clienti distributori cinematografici, riviste di cinema e catene multisala. Nel 2020 ha fondato “Zurück ins Kino” (in italiano “Ritorno al cinema”), una piattaforma innovativa dedicata al marketing per il cinema. Grazie alla sua profonda conoscenza del settore cinematografico e più in genere culturale, Deborah si è specializzata nel fornire supporto a sale e associazioni cinematografiche, distributori e festival di cinema nello studio di strategie di comunicazione efficaci per la diffusione dei contenuti attraverso le piattaforme digitali contemporanee.

La quarta edizione di Europe, Now! Film Industry Meetings è organizzata

con il supporto di

in collaborazione con

un ringraziamento speciale a

grazie a

Si ringrazia

Materiali

Immagina in grande!

Partecipa alla realizzazione di una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane ed europee. Promuovi le attività dell’associazione nel corso dell’anno: proiezioni, rassegne, eventi, laboratori, workshop, percorsi di visione, incontri. Sostieni l’Associazione che porta il cinema internazionale a Bergamo e Bergamo in Europa.
Il tuo aiuto può essere fondamentale: insieme possiamo fare di più!