Louise Michel, la rebelle

Archivio
Archivio
Louise Michel, la ribelle
Regia di Sólveig AnspachTitolo italiano: Louise Michel, la ribelle
Francia / 2009 / 90’

Louise Michel è una donna determinata, una militante. Tutti conoscono il suo nome ma nessuno sa niente di lei. Condannata per aver aver imbracciato le armi contro le truppe di Bismarck e poi quelle di Versailles, dopo la sua incarcerazione nella fortezza di Rochefort, Louise è deportata con migliaia di altri rivoluzionari su un’isola sperduta in Nuova Caledonia. Maestra, vicina a Victor Hugo, Louise si rivela, durante la deportazione, una “resistente” esemplare e un’incredibile leader. Tutti la ammirano. Non soltanto rinsalda il coraggio dei compagni detenuti, ma si lega agli abitanti dell’isola: insegna loro il francese, si interessa alle loro usanze, alla loro identità e solidarizza attivamente con loro nel momento in cui si rivoltano contro l’ordine coloniale. La sua anarchia non è ideologica, ma un comportamento morale, un ostinato rifiuto nei confronti dell’ingiustizia e delle discriminazioni. A Parigi, come a Nouméa, la storia di Louise è quella di una ribelle.

Immagina in grande!

Partecipa alla realizzazione di una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane ed europee. Promuovi le attività dell’associazione nel corso dell’anno: proiezioni, rassegne, eventi, laboratori, workshop, percorsi di visione, incontri. Sostieni l’Associazione che porta il cinema internazionale a Bergamo e Bergamo in Europa.
Il tuo aiuto può essere fondamentale: insieme possiamo fare di più!