Porte des Lilas

Archivio
Archivio
Quartiere dei Lillà
Regia di René ClairTitolo italiano: Quartiere dei Lillà
Francia / 1957 / 95'
Interpreti
Pierre Brasseur (Juju), Georges Brassens (l'Artista), Henry Vidal (Pierre Barbier), Dany Carrel (Maria), Raymond Bussières (Alphonse), Amédée (Paulo), Alain Bouvette (il compagno di P

Juju è un buono a nulla, che vivacchia alle spalle della madre venditrice di vestiti usati e della sorella sarta, e che passa il suo tempo fra il bistrot del sobborgo parigino dove vive e la casa del suo migliore amico, l’Artista. In realtà, è tanto sfaccendato quanto gentile d’animo e, al di là dei mugugnamenti di madre, sorella e proprietario del bistrot (al quale di tanto in tanto scrocca qualche cicchetto) tutti, nel quartiere, gli vogliono bene. Un giorno succede il finimondo. La polizia, sulle tracce di Barbier, un pericoloso rapinatore, passa a pettine il quartiere. Il criminale, in effetti, è nei paraggi, e non trova miglior posto dove rifugiarsi che la casa dell’Artista. Il quale, finite le ricerche della polizia, accetta di nasconderlo, anche perché il ricercato è febbricitante, ma mal sopporta il suo carattere autoritario e strafottente. Chi invece rimane colpito dal fascino maudit di Barbier è Juju, che si fa in quattro per accudirlo, nutrirlo, curarlo, servirlo e riverirlo. A subirne il fascino vi è anche Maria, la figlia del proprietario del bistrot, che ne ha letto le “gesta” sulla stampa e riesce a farsi rivelare da Juju, che ha una cotta per lei, il suo nascondiglio. La ragazza si reca a casa dell’Artista mentre questi è via, e si presenta a Barbier. I due avviano una relazione, e il ricercato la convince a rubare gli incassi del locale del padre per fuggire poi insieme. Ma le sue intenzioni non sono sincere: messe le mani sui soldi, scaricherà Marie per poi prendere il largo. Quando Juju lo scopre, ha uno scontro con Barbier, che ne ha la peggio rimanendo ucciso. Quindi, fatto sparire il cadavere, Juju ritorna alla vita di sempre, con un pizzico d’amarezza in più.

Immagina in grande!

Partecipa alla realizzazione di una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane ed europee. Promuovi le attività dell’associazione nel corso dell’anno: proiezioni, rassegne, eventi, laboratori, workshop, percorsi di visione, incontri. Sostieni l’Associazione che porta il cinema internazionale a Bergamo e Bergamo in Europa.
Il tuo aiuto può essere fondamentale: insieme possiamo fare di più!