Pripyat

Archivio
Archivio
Regia di Nicky Larkin
Irlanda / 2007 / 16'

Un tempo Pripyat era considerata la città più bella dove vivere in tutta l’Unione Sovietica. Una città estremamente moderna, costruita nel 1970 per alloggiare i lavoratori della nuova centrale nucleare di Chernobyl e le loro famiglie. Una volta era una città dove 50.000 persone vivevano felicemente. Dopo il tragico incidente alla centrale nell’aprile 1986, le famiglie sono state sfollate in fretta e furia, con la promessa che sarebbero tornate dopo tre giorni. Non sono mai tornate. ventuno anni dopo Pripyat resta vuota, una città fantasma, l’ultima città sovietica. Con un ossessionante film sperimentale, l’artista irlandese Nicky Larkin, ci porta dentro Pripyat ed esamina la relazione tra il tempo, la natura e la cultura, in una città che non vivrà mai più.

Immagina in grande!

Partecipa alla realizzazione di una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane ed europee. Promuovi le attività dell’associazione nel corso dell’anno: proiezioni, rassegne, eventi, laboratori, workshop, percorsi di visione, incontri. Sostieni l’Associazione che porta il cinema internazionale a Bergamo e Bergamo in Europa.
Il tuo aiuto può essere fondamentale: insieme possiamo fare di più!