S?cast’e

Archivio
Archivio
La felicità
Regia di Aleksandr MedvedkinTitolo italiano: La felicità
URSS / 1934 / 66'
Interpreti
Petr Zinov’ev (Chmyr’), Elena Egorova (sua moglie Anna), Lidija Nena?seva, V. Uspenskij, G. Mirgor’jan, Lavren’ev

Il povero contadino Chmyr’ sembra condannato a una vita di stenti. Un giorno sua moglie Anna lo manda via in cerca della felicità, con la raccomandazione di non tornare a mani vuote. Lungo il cammino, inaspettatamente, Chmyr’ riesce a sottrarre all’avaro pope e alla monaca una sacca piena di denaro con cui acquista un cavallo. Nonostante la testardaggine del ronzino, Chmyr’ e Anna ottengono un raccolto abbondante. Ma l’entusiasmo viene presto stroncato dal possidente loro vicino, il quale fa in modo di spossessarli di tutto il ricavato e, come se non bastasse, arrivano anche due ladri a rubare il cavallo. A questo punto Chmyr’, disperato, decide di farla finita. Le Guardie dello zar insieme alla Chiesa, però, lo accusano di indipendenza di spirito e lo mandano in guerra. Trascorrono gli anni del conflitto mondiale e gli avvenimenti d’Ottobre segnano l’inizio di una nuova epoca. I contadini cominciano a raccogliersi intorno ai kolchoz, la nuove cooperative agricole. Ma anche in questa circostanza Chmyr’ si rivela un pessimo lavoratore che mal si adatta al cambiamento; oltre che dalla moglie viene ritenuto inaffidabile anche dai compagni. Eppure malgrado la sua goffaggine, caduto in un tranello da parte dei vecchi predoni della comunità, riesce a salvare il raccolto…

Immagina in grande!

Partecipa alla realizzazione di una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane ed europee. Promuovi le attività dell’associazione nel corso dell’anno: proiezioni, rassegne, eventi, laboratori, workshop, percorsi di visione, incontri. Sostieni l’Associazione che porta il cinema internazionale a Bergamo e Bergamo in Europa.
Il tuo aiuto può essere fondamentale: insieme possiamo fare di più!