Vacas

Archivio
Archivio
Mucche
Regia di Julio MedemTitolo italiano: Mucche
Spagna / 1992 / 93'
Interpreti
Carmelo Gómez (Manuel/Ignacio/Peru), Emma Suárez (Cristina),Ana Torrent (Catalina),Txema Blasco (Manuel),Kándido Uranga (Carmelo/Juan),Klara Badiola (Madalen), Karra Elejalde (Ilegorri/

Siamo nel 1875, a Biscay, in una trincea della Seconda Guerra Carlista. Il sergente Carmelo Mendiluze viene a sapere da un bambino dell’arrivo nel suo esausto battaglione di un suo compaesano: Manuel Iriguibel. Il nuovo arrivato è celebre nella sua abilità nell’aizkolari (sport tipicamente basco che consiste nel tagliare tronchi di legno con l’ascia nel minor tempo possibile), ma è spaesato e terrorizzato dall’atmosfera del fronte. Carmelo lo prende sotto la sua ala protettiva dopo che lo stesso Manuel gli ha annunciato la felice notizia della nascita del figlio. Il terrore che paralizza Manuel avrà però delle tragiche conseguenze, ulteriormente aggravate in seguito all’atto di codardia di fingersi morto per sottrarsi ai suoi doveri militari. Trent’anni dopo, nel paese di Guipuzcoa, la rivalità tra le famiglie Mendiluze e Iriguibel è ancora viva. Juan, il figlio divenuto ormai adulto di Carmelo, e Ignacio, figlio di Manuel, hanno mantenuto le tradizioni familiari affinando la loro abilità di aizkolari. Nonostante le relazioni tra vicini siano costantemente problematiche, i destini delle due famiglie continuano ad essere fatalmente legati: una competizione di aizkolari tra Juan e Ignacio innesca un’inarrestabile spirale di gelosia e rancore; la sorella di Juan, Catalina, non riesce a nascondere la sua infatuazione per Ignacio, mentre lo guarda furtivamente tagliare la legna nel bosco; mentre tra la figlia di Ignacio, Cristina, e il suo figlio illegittimo Peru, nato dalla relazione segreta con Catalina, nasce una complice ed ambigua amicizia che durerà negli anni. Il successo come aizkolari di Ignacio riuscirà a procurargli fama e successo, ma anche l’inevitabile separazione dalla sua terra. Fuggirà in America con Catalina e Peru. Ma può una scelta, anche se drastica e definitiva, rompere il circolo chiuso del ripetersi delle tradizini generazionali e delle ossessioni familiari?

Immagina in grande!

Partecipa alla realizzazione di una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane ed europee. Promuovi le attività dell’associazione nel corso dell’anno: proiezioni, rassegne, eventi, laboratori, workshop, percorsi di visione, incontri. Sostieni l’Associazione che porta il cinema internazionale a Bergamo e Bergamo in Europa.
Il tuo aiuto può essere fondamentale: insieme possiamo fare di più!