Pierre-Luc Granjon

La grosse bête

La grande belva

Francia • 2013 • 7' •
Si narra che una grossa belva arrivi per mangiare la popolazione della città, quando meno ce lo si aspetti. Qualcuno suggerisce che per non essere mangiati, sia sufficiente continuare a pensare all'arrivo della feroce belva.
note
«La grosse bête è il mio primo film un po’ politico. Parla della paura. Di un reame in cui gira la voce che ci sia una belva enorme che può saltar fuori e mangiare la gente nel momento in cui meno se lo aspetta. Allora tutti si mettono a pensare alla belva, perché si immaginano: “Se ci pensiamo continuamente, non verrà a mangiarci”. Questo è l’inizio del film, il postulato di partenza. Dico che è un film politico proprio perché è nato da questa sensazione che ciò che pensiamo non venga da noi, ma da quello che ci dicono, da tutte quelle informazioni che ci arrivano addosso continuamente nella vita, tutte le brutte notizie che ci raggiungono, e che fanno sì che ci comportiamo diversamente. Anche se in realtà quelle cose non sono mai successe».